Soluzioni di valore per le aziende | IPQ

News

Misure IATF conto COVID-19 – revisione 2

 

Misure IATF conto COVID-19 – revisione 2

È stato recentemente pubblicato dallo IATF un aggiornamento a quanto già scritto in precedentemente in merito ai metodi di conduzione degli audit IATF nelle zone colpite dalla pandemia del coronavirus.

 

Ricordiamo che la validità di tutti i certificati attivi era stata prorogata di 6 mesi, per permettere alle aziende di uscire dal periodo di crisi prima di sottoporsi all’audit di ri-certificazione o di mantenimento.

 

Con l’ultimo aggiornamento lo IATF introduce un nuovo processo di auditing chiamato “Monitoraggio”. Questo strumento è rivolto a quelle aziende il cui certificato (già prorogato) è scaduto durante la pandemia o sta per scadere, e che non sono in grado di sostenere l’audit sul campo, sia esso dovuto alla strategia aziendale per la ripartenza o alle restrizioni geografiche di spostamento che possano determinare delle limitazioni al Team di audit dell’Ente di Certificazione.

 

Il “Monitoraggio” è un audit da remoto che permette al vostro Ente di Certificazione di assicurarsi che la Vostra azienda stia operando nel rispetto dei requisiti IATF e dei CSR dei vostri Clienti. Non è un vero e proprio audit, non permette quindi la riemissione del certificato IATF dell’azienda, ma permette all’Ente di non attivare il processo di ritiro del certificato, come normalmente accadrebbe allo scadere dello stesso.

 

Tramite questo strumento le aziende possono quindi rassicurare i propri Clienti sulla conformità del loro operato, in attesa di poter sostenere l’audit di stage 2.

 

Interessante notare come tra la documentazione richiesta dall’Ente di Certificazione per l’audit di “Monitoraggio” vi sia anche da presentare un piano di azioni per la ripartenza (solo nel caso in cui il fermo produttivo sia durato più di un mese).

 

Si rimanda al sito IATF per maggiori dettagli https://www.iatfglobaloversight.org/

 

Per approndire insieme l'argomento, CONTATTACI