Soluzioni di valore per le aziende | IPQ

Reti e Mobilità

CHIARIMENTI SULL’ ECCEDENZA LIMITI DI MASSA PER VEICOLI AD ALIMENTAZIONE ALTERNATIVA


CHIARIMENTI SULL’ ECCEDENZA LIMITI DI MASSA PER VEICOLI AD ALIMENTAZIONE ALTERNATIVA

 

Il Ministero dell’Interno con apposita Circolare ha fornito chiarimenti in merito all’eccedenza di peso dei veicoli ad alimentazione alternativa.

 

Per l’art.167 del codice della strada i veicoli  ad alimentazione alternativa (metano, elettrica, ibrida ecc.) di massa superiore alle 10 ton. possono circolare con una eccedenza del 15% rispetto alla massa indicata nella carta di circolazione, purché tale eccedenza non superi il limite del 5% + 1 tonnellata di detta massa. Ciò in ragione del fatto che tali veicoli risultano più pesanti di quelli ad alimentazione tradizionale.

 

In virtù delle difficoltà oggettive riscontrate nel procedere all’accertamento del peso dei singoli veicoli (motrice e rimorchio), il Ministero ha stabilito che la tolleranza da applicare è sempre del 5% della massa complessiva a pieno carico del complesso veicolare indicata nella carta di circolazione, aumentata di una tonnellata.

 

Esempio :

Un veicolo complesso con massa complessiva autorizzata pari a 44 ton, che, per effetto di quanto sopra illustrato, può arrivare a un peso massimo di 47,2 tonnellate (44 + 3,2 di tolleranza data dalla somma della tolleranza del 5% + una tonnellata).

 

A presto!

 

Per qualsiasi esigenza in merito potete fare riferimento a:

Fabrizio Ferrari, cell. 335 7789384 – fferrari@ipq.it