Soluzioni di valore per le aziende | IPQ

Case History

Come vendere alla Grande Distribuzione e al mercato estero

IPQ arriva in tuo aiuto - Analisi dei flussi di processo, di gestione dei materiali e delle risorse umane: punti di partenza di un grande rinnovamento.


Fabrizio Cavagnoli
, Team manager area Service Company, racconta l’esperienza fatta in una forte realtà italiana, produttrice di cosmetici e dispositivi medici destinati al mercato italiano ed estero.


“ L’azienda aveva necessità di sviluppare una nuova sede di produzione per i cosmetici.


IPQ è stata chiamata per valutare, insieme alla Direzione aziendale, diversi aspetti relativi allo sviluppo del nuovo sito produttivo:

  • analisi della planimetria del nuovo capannone per valutare la corretta distribuzione degli spazi per l’installazione dei macchinari e l’organizzazione del personale;

 

  • analisi e costruzione dei nuovi flussi di processo, quali la gestione dei materiali (ingresso, uscita e stoccaggio), gli aspetti relativi alla produzione dei cosmetici, all’attività di laboratorio e ai movimenti del personale (percorsi, indumenti da impiegare, regole di igiene), il mantenimento degli standard strutturali delle aree di lavoro e la gestione di rifiuti e scarti.

 

Per fare ciò ci siamo fatti guidare dalla norma ISO 22716 e dallo standard IFS HPC, richiesto per la vendita dei prodotti cosmetici nella grande distribuzione e per l’esportazione in Francia e in Spagna. In aggiunta, per poter accedere al mercato anglosassone, abbiamo certificato l’azienda secondo lo standard BRC.” 



RISULTATI: l’azienda è diventata leader in Italia come private label della grande distribuzione e nella vendita di prodotti alle grande case cosmetiche.


Continua Cavagnoli: “ Certificare l’azienda secondo le norme e gli standard previsti dal settore cosmetico ha significato rivedere i processi ponendo particolare attenzione agli aspetti di pulizia e sanificazione degli ambienti, dei macchinari, dei metodi di produzione e dando regole di igiene al personale, il tutto per garantire la sicurezza del prodotto per la salute del consumatore finale.”