Soluzioni di valore per le aziende | IPQ

News

Proroghe SISTRI anno 2017

Il Dl 244/ 2016 “Milleproroghe” fa slittare al 2018 l’applicabilità delle pene per l’omesso tracciamento telematico dei rifiuti e proroga fino al 31 dicembre 2017 l’obbligo per gli operatori di osservare (dietro sanzioni) il tradizionale regime costituito da registri e formulari.

Il decreto-legge pubblicato sulla Gu del 30 dicembre 2016 e recante “Proroga e definizione di termini” allunga di un anno (dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017) il periodo durante il quale gli obblighi di tracciamento informatico del SISTRI vigono insieme a quelli relativi a formulari, registri di carico/scarico e Mud ma con la sanzionabilità delle sole violazioni relative ai secondi.

Continuano ad essere sanzionabili seppure nella misura ridotta del 50% la mancata iscrizione al SISTRI e l’omesso versamento del relativo contributo annuale.

Approfondendo però il Dl, in base all’articolo 12, possiamo leggere “Fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del concessionario individuato con le procedure di cui al comma 9-bis, e comunque non oltre il 31 dicembre 2017”.

Dunque, in caso di subentro del nuovo gestore prima del 31 dicembre 2017, la proroga verrebbe a scadere.