Soluzioni di valore per le aziende | IPQ

Contributi

LOMBARDIA - CONTRIBUTI PER DIAGNOSI ENERGETICHE NELLE IMPRESE LOMBARDE

Finalità 

  • Contributi per PMI con sede in Lombardia per :

    • realizzazione di diagnosi energetiche eseguite in osservanza dell’allegato 2 del d.lgs. 102/2014


    oppure

    • adozione di un sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001, comprovato da un certificato di conformità rilasciato da Organismo terzo, indipendente ed accreditato

     

Beneficiari

  • Possono richiedere il contributo le imprese che soddisfino alcuni requisiti, tra i quali:

    • non siano soggetti obbligati ai sensi dell’articolo 8, comma 3, del D.Lgs 102/2014, ovvero, che non siano iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013
    • abbiano la sede legale e la sede operativa (o le sedi operative, max 10) per cui viene chiesto il contributo in Lombardia
    • siano regolarmente costituite ed iscritte nel registro delle imprese da almeno 2 anni alla data del 30.10.2015


    Le PMI che ottengono il contributo per la realizzazione della diagnosi energetica in una o più delle loro sedi operative potranno presentare, nel caso in cui la dotazione finanziaria del presente bando non sia esaurita, domanda di contributo anche per l’adozione del sistema di gestione ISO 50001 per le medesime sedi operative.

Stanziamento generale

  • Il contributo viene erogato in regime “de minimis” ed è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili, che non possono superare:

    • € 10.000,00 al netto dell’iva per ciascuna diagnosi energetica.
    • € 20.000,00 al netto dell’iva per ciascuna adozione di sistema ISO 50001


    Pertanto, il contributo massimo riconoscibile sarà:

    • € 5.000,00 per ogni diagnosi;
    • € 10.000,00 per ogni adozione di sistema ISO 50001.

Validità  dell'iniziativa

  • Dal 28/09/2017 fino ad esaurimento fondi.

Interventi ammissibili 1

  • Le spese ammissibili sono le seguenti:

    • per le diagnosi energetiche: prestazione eseguita da uno dei soggetti elencati all’art. 8, comma 1, del D.lgs 102/14, ovvero da Società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici, certificati da organismi accreditati ai sensi dell’articolo 8, comma 2 del d.lgs. 102/14
    • per i Sistemi di gestione ISO 50001: a) prestazioni di consulenza, inclusa la formazione al personale, acquisto di software e di dispositivi hw per la raccolta, la misurazione e la analisi di dati allo scopo di monitorare e migliorare la prestazione; b) certificazione di conformità alla norma ISO 50001, rilasciata da un organismo terzo, indipendente e accreditato

Interventi ammissibili Conclusione

  • Gli interventi dovranno rispettare le seguenti condizioni:

    • Diagnosi energetiche: la diagnosi dovrà essere realizzata in data successiva alla comunicazione regionale di assegnazione del contributo e dovrà essere completata nei successivi 4 mesi. Entro 24 mesi dalla data di consegna all’Impresa del rapporto di diagnosi, dovrà essere realizzato almeno un intervento di efficientamento energetico tra quelli suggeriti dal rapporto stesso con tempi di ritorno economico inferiore o uguale a 4 anni, inclusi gli interventi che non implicano spese di investimento.


    E’ consentito protrarre la durata di svolgimento della diagnosi energetica, purché la durata complessiva (diagnosi e realizzazione di almeno un intervento) non superi i 28 mesi dalla data di comunicazione del contributo regionale, pena la revoca del contributo. La trasmissione alla Regione del rapporto di diagnosi, della documentazione attestante l’intervento eseguito ed i costi sostenuti per la diagnosi e per gli interventi realizzati, nonché il modulo reperibile sul sito dell’Enea, debitamente compilato, deve avvenire entro 30 giorni dall’ultimazione dell’intervento stesso. Conseguentemente, la suddetta trasmissione deve avvenire entro 29 mesi dalla data della comunicazione regionale di assegnazione del contributo.

    • Sistemi di gestione ISO 50001: l’adozione del sistema di gestione dell’energia ISO 50001 dovrà essere comprovato dal certificato di conformità, da acquisire in data successiva alla data di comunicazione del contributo regionale ed entro 28 mesi dalla comunicazione medesima. Il certificato di conformità dovrà essere trasmesso alla Regione entro 30 giorni dalla data del suo rilascio, unitamente alla rendicontazione dei costi sostenuti

Dimensione dell'Impresa

  • PMI Piccola Impresa

Settore d'Investimento

  • Progetti Specifici

Tipologia di finanziamento

  • Contributo a fondo perduto

Operatività

  • Operativo